I commerciati di Gela non abbasseranno la testa: una manifestazione contro gli attentati

I commercianti di Gela non vogliono abbassare la testa, dopo gli attentati incendiari che hanno colpito la scorsa settimana nel giro di 24 ore tre attività commerciali, il Lory Bar di via Palazzi, il BCool Beach nel lungomare e Il Belvedere di Viale Mediterraneo, quest’ultimo raso a suolo a due giorni dalla inaugurazione.

Per tale ragione  le associazioni datoriali Confcommercio, Confesercenti, Casartigiani, Cna e Fipe-Confcommercio hanno organizzato una manifestazione che si terrà sabato prossimo, alle ore 10:00 nel piazzale antistante proprio del lido “B Cool Beach”, rotonda est Lungomare-Macchitella, uno dei tre locali colpito dagli incendi.

Un modo per dimostrare solidarietà agli operatori economici vittime degli attentati.

“Non è con le intimidazioni, le minacce e l’uso di taniche di benzina che si riuscirà ad abbassare la testa ai commercianti gelesi” hanno sottolineato le associazioni.

Sembra essere tornati indietro di 20 anni quando negli anni Novanta la mafia ha iniziato a bruciare auto e locali per impaurire e chiedere il pizzo. hanno sottolineato

Sarà una VertenzaGela a cui sono invitati tutti i cittadini, studenti, professionisti e pensionati, a partecipare per dimostrare che la città è in grado di reagire