Compensi scrutatori Referendum: accredito in banca la settimana prossima

Dopo una lunga attesa i compensi spettanti agli scrutatori, segretari e presidenti impegnati nel referendum confermativo che si è tenuto lo scorso 13 luglio, saranno accreditati nel Banco di Sicilia la prossima settimana. Lo ha dichiarato il responsabile dell’ufficio elettorale gelese, Nando Incardona. Il ritardo è stato dovuto alle difficoltà economiche che ha attraversato l’amministrazione. “Ho fatto avere al settore Bilancio il mandato di pagamento il giorno dopo il Referendum, ma le quote sono state considerate come Fondi comunali, e hanno seguito l’iter cronologico dei servizi e forniture, il ritardo è giustificato dalle casse vuote che ha avuto il comune in questi mesi”. Saranno 365 gli scrutatori, compreso di presidenti e segretari, che avranno il diritto di riscuotere le somme. Si tratta di 146 euro, qualcosa in più per i presidenti. La somma che dovrà accreditare il comune è di circa 60 mila euro

Articoli correlati

Tagged with: