Comune di Gela: al via il baratto amministrativo. I cittadini potranno pagare i debiti con il lavoro

Al via il  baratto amministrativo al Comune di Gela. Il provvedimento, presentato stamani  dal sindaco Domenico Messinese e dall’assessore comunale al Bilancio Fabrizio Morello, permetterà ai cittadini che si trovano in dichiarata difficoltà economica e che debitori con l’amministrazione comunale per tributi non pagati di scegliere in maniera volontaria e libera di sanare parte della propria posizione tributaria nei confronti del Comune, attraverso la prestazione di lavori di piccola manutenzione ordinaria e di pulizia del verde pubblico. 

“Con la delibera di oggi – ha detto l’assessore Morello – si avvia l’iter per dotare l’ente della  formula del baratto amministrativo. L’obiettivo che ci siamo posti sin dall’inizio è quello di migliorare la vita dei nostri cittadini, per questo tale strumento consentirà di agevolare quanti, liberamente ed autonomamente,sceglieranno di prestare la loro opera al servizio della collettività”. 

Inoltre il sindaco Domenico Messinese e l’assessore comunale al Bilancio, Fabrizio Morello hanno comunicato che nel 2016 il Comune di Gela si doterà del bilancio partecipato, proposto ieri durante un’assemblea sul quartiere Macchitella, dal comitato del villaggio.  Si tratta, anche qui, di uno strumento in cui per la prima volta i cittadini contribuiranno direttamente a scegliere come destinare parte delle risorse finanziarie dell’ente. L’iter intrapreso prevede che, entro la fine del mese, la Giunta predisporrà un apposito regolamento che sottoporrà al Consiglio Comunale, con principi chiari e definiti, volti a garantire la più ampia partecipazione dei cittadini.