Comune di Gela: denunciare colleghi corrotti, rotazione ogni tre anni dirigenti settori sensibili

Con una scheda disponibile sul sito web compilata puoi denunciare episodi di corruzione da parte di un collega. La denuncia viene spedita via mail o in busta chiusa al segretario generale Giuseppe Tuminello che è il responsabile del piano anticorruzione comunale per il 2015/2017, che non prevede discrezionalità. Nessuna segnalazione anonima, in quanto il denunciante dovrà indicare le generalità che non saranno rese note se lui non vorrà a meno che ciò non sia strettamente necessario all’incolpato per difendersi. Dal canto suo chi denuncia non può essere licenziato o punito, anzi per lui scatta una sorte di protezione se viene discriminato per ciò che ha fatto. Naturalmente non si accettano rivendicazioni  o soprusi personali. Data, luogo in cui si è verificata la i corruzione, la descrizione dell’episodio e le generalità del corrotto e di altri soggetti a conoscenza dell’episodio sono alcune delle voci della scheda da compilare. In questo modo l’amministrazione cera di rompere il muro dell’omertà. I settori Ambiente, Lavori Pubblici, Urbanistica ed Edilizia come quelli maggiormente esposti al rischio di corruzione. Per tale motivo è stata prevista ogni tre anni la rotazione dei dirigenti e di parte del personale di uffici più sensibili. Meno a rischio sarebbero i Servizi Sociali, il Bilancio, la Polizia municipale, le Risorse umane e gli Affari generali. Lì la rotazione avrà luogo ogni 4 anni. Attenzione massima anche su autorizzazioni e concessioni: i tempi di rilascio saranno monitorati.  costantemente. Anche l’ufficio protocollo ogni mese dovrà fornire elenco della posta in entrata smistata ai vari settori. Inoltre vi saranno  controlli sui tempi dei pagamenti, sui contratti, gli appalti. Ogni anno una parte del personale parteciperà a corsi di formazione di legalità 

Articoli correlati