Comune di Gela: rinnovate le deleghe assessoriali. Messinese: ottimizzazione di competenze

Organigramma e deleghe assessori della giunta  rinnovati al comune di Gela. “Si tratta di un’ottimizzazione delle competenze – ha detto il sindaco Domenico Messinese – evidenziata e concordata in questa prima fase di amministrazione”. Il capo dell’esecutivo municipale mantiene le deleghe alla salute e sanità, rapporti con il personale, Liberi Consorzi e comunicazioni istituzionali. Con il nuovo quadro politico-amministrativo, il vice sindaco Simone Siciliano, oltre alle deleghe alle bonifiche, ambiente, ciclo integrato dei rifiuti, società miste e partecipate, grandi infrastrutture, politiche industriali e produttive ed energia, detiene anche quelle alle politiche comunitarie, fondi europei, nazionali e regionali, contratti, Suap, attività produttive, agricoltura, pesca, artigianato, commercio, incentivazione dell’attività dei centri commerciali naturali, Urp e Sportello Europa.
L’assessore Fabrizio Morello oltre che su bilancio, tributi, economato, bilancio partecipato, affari legali e politiche della legalità, ha ora competenza anche su affari generali, sistemi informatici comunali, servizi demografici e statistica.
La titolarità dell’assessore Nunzio Di Paola comprende invece programmazione e monitoraggio delle opere e lavori pubblici, verde pubblico, arredo e decoro urbano, manutenzione degli immobili comunali, impianti e servizi tecnologici, servizi cimiteriali, rapporti con il Consiglio Comunale.
L’assessore Pietro Lorefice si occupa di trasporti pubblici, viabilità, controllo del territorio, Polizia Municipale, Protezione Civile, tutela degli animali.
L’assessore Ketty Damante ha le deleghe alla partecipazione dei cittadini e promozione della democrazia diretta, servizi sociali e pari opportunità, pubblica istruzione, dispersione scolastica, promozione delle attività sportive.
Infine Francesco Salinitro rimane assessore all’urbanistica, edilizia privata, patrimonio pubblico, piano della mobilità, turismo, cultura, beni culturali e musealità.