Con volto coperto rapinano bar, asportando il registratore di cassa. Arrestati

 Con volto coperto da sciarpa e cappuccio di felpa, senza armi, hanno rapinato nella sera del 20 dicembre il bar Raiss del centro abitato di Niscemi, portando con loro, sotto minaccia verbale, il registratore di cassa che conteneva 600 euro. Per tale motivo ieri mattina i Carabinieri della Stazione di Niscemi hanno sottoposto a fermo di Indiziato di delitto due 23enni niscemesi Lombardo Rosario Antonino e Alesi Salvatore, che devono rispondere del reato di rapina aggravata in concorso. In particolare i due malviventi dopo aver compiuto l’atto delittuoso, si sono dileguati a bordo di un’autovettura di colore scuro facendo perdere le tracce. Le immediate indagini hanno consentito ai militari di individuare i responsabili e di arrestarli nelle vicinanze  delle rispettive abitazioni probabilmente convinti che le ricerche da parte dei militari fossero state già interrotte. Le perquisizioni  hanno consentito il ritrovamento successivamente degli indumenti utilizzati per il travisamento nonché del cassetto del registratore di cassa e di parte della somma asportata. Gli arrestati sono stati portati presso la Casa Circondariale di Gela a disposizione della Autorità Giudiziaria.