Concorso “La Gorgone d’Oro”, premio speciale all’istituto Valsè

Entra nel vivo la premiazione del concorso nazionale di poesia “La Gorgone d’Oro”, promosso e organizzato dal Centro di Cultura e Spiritualità Cristiana “Salvatore Zuppardo”, presieduto da Andrea Cassisi. A essere premiata quest’anno l’istituto “Suor Teresa Valsè” di Gela, diretto da suor Enza Boscarello, a cui andrà il riconoscimento speciale “Don Giulio Scuvera”, parroco della Chiesa Madre di Butera scomparso nel 2011. Considerato il “prete degli operai e dei contadini” perché negli anni Sessanta, insieme ai giovani aclisti della cittadinanza nissena, fondò un movimento per il cambiamento ideale e sociale di quella comunità, don Giulio Scuvera diede fastidio al sistema di potere e fu pertanto trasferito a Villarosa e poi a Enna. Ritornò nel 1984 nella sua città natale dove fu chiamato a ricoprire, con dignità e umana compassione, l’incarico di arciprete, vicario episcopale per la pastorale giovanile, segretario del Consiglio Presbiterale Diocesano e Canonico della Basilica Cattedrale di Piazza Armerina. “Siamo grati agli alunni, alle insegnanti e alla direttrice dell’istituto Valsè per avere accettato questo riconoscimento – ha detto Andrea Cassisi – nel loro quotidiano lavoro riconosciamo un punto di riferimento, un sostegno importante nell’evangelizzazione della Parola. Abbiamo più volte avuto modo di apprezzare l’impegno continuativo e fortemente educativo dell’istituto, preziosa risorsa culturale della città. La scuola – ha aggiunto – ha peraltro partecipato al premio con un interessante lavoro realizzato con il contributo dell’insegnante Loredana Palmeri nell’ambito di un laboratorio di scrittura creativa. Seguendo l’idea di un mondo colorato, gli allievi hanno manifestato emozioni e sensazioni dando vita a un libro che la commissione del premio ha ritenuto degno di ogni lode e apprezzamento”. La cerimonia di premiazione si svolgerà al cineteatro Antidoto di Gela il prossimo 20 giugno, alle 18:30.