Concorso letterario, la F.I.D.A.P.A premia l’originalità di quattro studenti

Si è conclusa stamattina la seconda edizione del concorso letterario indetto dalla F.I.D.A.P.A. di Gela, presieduta da Angela Incardona. Quattro gli studenti che hanno affascinato il giudizio della giuria, composta dall’ex dirigente scolastico Luciano Vullo e dalle docenti Pinella Schilirò e Nunziata Calaciura, su un totale di quaranta elaborati provenienti da tutti gli istituti superiori della città. “I giovani e il viaggio: prospettive, sogni e aspettative”, questo il tema su cui gli studenti hanno meditato. Il viaggio inteso come metafora di vita, tra gioie e dolori, vittorie e sconfitte, preziosa comunque nella sua unicità. “In un’epoca in cui i ragazzi sono costantemente distratti da internet e da tutti i mezzi digitali, si è un po’ persa l’importanza della vera scrittura – ha affermato Angela Incardona – tuttavia, devo dire di aver letto degli elaborati intensi e profondi, dimostrazione dell’elevato senso di vita che hanno i giovani”. A trionfare quattro studenti, premiati per il contenuto, lo stile e l’originalità dei loro componimenti. Vincitrice assoluta di questa seconda edizione è stata Chiara Martellino del Liceo Scientifico, purtroppo assente durante la cerimonia, alla quale è andato un assegno di quattrocento euro, trecento euro a Mirea Alabiso del Liceo Classico che si è classificata al secondo posto, seguita da Emanuele Incorvaia del Liceo Scientifico e dal premio speciale di cento euro ad Alina Marzullo del Liceo Artistico che si è aggiudicata il quarto posto. A tutti i partecipanti è stato consegnato l’attestato di partecipazione.