Condono edilizio: garantita assistenza dopo scadenza con Politecnica

Sarà garantita lo stesso l’assistenza per ottenere il condono edilizio, nonostante la scadenza del contratto con la società “Politecnica ingegneria ed Architettura”. Ci vorranno tre mesi di transizione prima di avviare il nuovo servizio che, al Comune di Gela, si occuperà delle pratiche di concessione e autorizzazione edilizia in sanatoria.

La società “Politecnica”, che finora ha gestito i servizi complementari inerenti l’istruttoria tecnica delle pratiche di condono edilizio affiancherà il Settore Comunale all’Urbanistica per non interrompere l’iter delle richieste non ancora esitate.

“Non sarà un cambiamento traumatico – ha spiegato l’assessore comunale Francesco Salinitro -. Con il dirigente Orazio Marino, abbiamo informato gli ordini professionali degli architetti, ingegneri e geometri sul dopo Politecnica. Ai professionisti sarà garantito un servizio diretto di mailing, che sostituirà gli sportelli di front office, allo scopo di seguire il percorso procedurale di ogni singola pratica di condono edilizio”.

Politecnica, su richiesta del Comune di Gela, intraprenderà le necessarie attività di riconsegna degli archivi in maniera cadenzata e programmata, in affiancamento al personale comunale, con specifica formazione circa le procedure e le attività residue necessarie al completamento delle pratiche. In questi tre mesi verranno inoltre condotte le verifiche da parte della Pubblica Amministrazione per prendere atto della correttezza dell’attività eseguita.