Confiscati 25 milioni di euro di beni ad imprenditore gelese

Il personale della  Dia (Direzione Investigativa Antimafia) di Caltanissetta  ha confiscato, con   decretoemesso, ai sensi della normativa antimafia, dalla Corte di Appello di Caltanissetta, beni per 25 milioni di euro alll’imprenditore  gelese Sandro Missuto, 36 anni, accusato di appartenere al clan Emmanuello di Cosa Nostra.
 
Oggetto del provvedimento sono 2 imprese del settore della produzione, trasporto e fornitura di calcestruzzo, demolizione di edifici e sistemazione del terreno, nonché beni mobili ed immobili.