Consegnati a Francesco Pira e Lorenzo Peritore a Partinico i Premi Internazionali La Biglia Verde

“E’ stata un’esperienza molto emozionante. Vogliamo dedicare questi riconoscimenti alla nostra Licata. Felici che i nostri lavori siano stati apprezzati da una Giuria competente e attenta”. Lo hanno detto il sociologo e giornalista Francesco Pira ed il poeta Lorenzo Peritore,  dopo aver ricevuto a Partinico due riconoscimenti prestigiosi assegnati  ai due autori licatesi dalla Giuria del Premio Internazionale “La Biglia Verde”.

La giuria  presieduta dall’imprenditore Francesco Billeci, Presidente dell’Associazione “La Biglia Verde”, dalla dott.ssa Maria Prestigiacomo, Presidente della Giuria, e dall’avvocato Francesca Currieri e formata dalla dott.ssa Rosita Bugnano, dal dott. Alberto Mangano, dallo scrittore Luigi Pio Carmina, dalla dott.ssa Franca Longo dopo aver esaminato le opere che hanno partecipato al Concorso ha deciso di assegnare al prof. Francesco Pira, il Premio Assoluto della Giuria, per il libro “Bruno Pizzul, una Voce Nazionale” scritto con Matteo Femia, anche in considerazione della sua incessante attività di scrittore e saggista.

Il Terzo Premio per la Sezione Poesia in lingua italiana è andato a Lorenzo Peritore per il componimento “Tra giocattoli e computer”. I Premi sono stati consegnati lo scorso sabato 27 giugno dagli organizzatori del Premio e dalle autorità locali in una affollata sala del Palazzo dei Carmelitani  in corso dei mille 252 a Partinico.

“L’amministrazione comunale di Licata – ha detto durante la cerimonia l’avv. Francesco Currieri – si è voluta congratulare con Francesco Pira e Lorenzo Peritore  attraverso una nota per la sensibiltà dei due autori nei confronti della cultura ed ha espresso stima profonda nei confronti dei due concittadini. È un valore raro”.

Per questo motivo l’avv. Currieri ha dato lettura durante la cerimonia del comunicato stampa a firma del sindaco di Licata, dott. Angelo Cambiano, e dell’assessore alla cultura, avv. Daniele Vecchio, diffuso nelle ultime ore.

Negli ultimi anni sia Francesco Pira (nostro Direttore Editoriale) che Lorenzo Peritore hanno ricevuto numerosi riconoscimenti per le loro attività editoriali.

Francesco Pira, 49 anni, sociologo e giornalista, è docente di comunicazione all’Università di Messina e all’Università Salesiana di Venezia (IUSVE). Al suo attivo molti saggi ed articoli scientifici sulla comunicazione. Ha ricevuto tra gli altri i Premi nazionali:  “Pergamene Pirandello”, “Acli sulla Cultura della Legalità”, “Oscar d’Autore” , “Master per la Comunicazione”, “Euromediterraneo”, “Fidas-Amico per la comunicazione”, “Penne-Pulite Sarteano”, Athena-Aurea”, “Teleacras-Puntofermo”, “Oscar del Web” e “Mediabile”. Nel giugno 2008 per l’attività di ricerca e saggistica è stato insignito dall’allora Capo dello Stato, on. Giorgio Napolitano, dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Lorenzo Peritore, 68 anni, è autore del libro “Rimaniamo in rima” (Bonanno Editore) ha vinto numerosi premi di poesia con componimenti sia in dialetto che in italiano. Tra questi ricordiamo tra questi i Premi a Parma, Borgetto, Partinico, Agrigento, Raddusa, Caltagirone.

Partinico Premio La Biglia Verde Francesco Pira ritira il riconoscimento 640x480 Partinico Premio La Biglia Verde Lorenzo Peritore ritira il Premio Partinico Premio La Biglia Verde pubblico 640x480 Partinico Premio La Biglia Verde  Pira Peritore e organizzatori 640x360

 

Articoli correlati