Consegnato il premio letterario “Il Ponte” all’archeologo gelese Angelo Mondo

È stata una grande emozione per l’archeologo gelese Angelo Mondo ricevere il premio letterario Il Ponte per il suo primo romanzo Sotto la sabbia dorata – Paolo Orsi tra Gela e Siracusa, edito da Morrone. Il riconoscimento gli è stato assegnato ieri dall’Associazione La Sicilia e il suoi amici in Lombardia, presso l’Hotel de Milan, della città lombarda. “Il libro ha il pregio, non solo di far rivivere con una scrittura ricalcante felicemente il clima culturale dell’epoca, la cornice storica e la vita di Gela-Terranova, ma anche e soprattutto di rappresentare con amore e devozione, la figura affascinante e l’opera altamente meritoria di Paolo Orsi, grazie al quale la Sicilia, oggi, è annoverata tra i grandi centri della cultura archeologica”. Questa è la motivazione che ha spinto i membri dell’associazione, nata con lo scopo di diffondere il patrimonio culturale, storico e archeologico della nostra isola, di consegnare il meritato premio all’archeologo gelese. Soddisfazione è stata espressa dallo scrittore, che ha realizzato il suo sogno di regalare un libro alla città e ai lavori di ricerca che le sono stati dedicati.  “Il libro che avrei voluto sempre leggere”, ci ha detto. In effetti nel  romanzo lo scrittore racconta le tappe siciliane dell’archeologo Paolo Orsi, soffermandosi con passione sugli anni trascorsi a Gela, allora Terranova. Il lettore viene così proiettato in una cittadina come Terranova, con i suoi personaggi comuni e illustri, caratterizzata da un panorama politico complesso e da imponenti campagne di scavo, grazie alle quali i terranovesi scoprirono le rovine greche di un passato glorioso. Angelo Mondo, dopo aver conseguito la laurea in lettere classiche a indirizzo archeologico e la specialistica in archeologia classica, ha lavorato per sei anni a Siracusa, periodo in cui è nato la passione Orsiana. Ha collaborato e continua a farlo con la sovrintendenza ai beni culturali di Caltanissetta e con l’associazione Archeoclub di Gela. Attualmente è impegnato in una campagna di scavi a Sibari.

Tagged with: