Consuntivo 2015, Commissione bilancio contro giunta: “No ai falsi meriti”

No ai falsi meriti! Così la Commissione bilancio, presieduta da Salvatore Scerra, ha tuonato contro l’esultanza manifestata ieri dal sindaco Domenico Messinese e dall’assessore Fabrizio Morello per l’approvazione del consuntivo 2015 in Consiglio comunale. Una risposta a un’attribuzione di meriti inappropriata, come hanno spiegato stamattina i consiglieri Salvatore Scerra, Vincenzo Cirignotta, Sandra Bennici, Romina Morselli e Simone Morgana. Indignati dall’atteggiamento dell’amministrazione comunale che, stando a quanto ammesso dalla Commissione, avrebbe presentato in aula un documento incompleto e illegittimo.

“Se non fosse stato per quei consiglieri con più esperienza – hanno ammesso – e per la Commissione bilancio, la giunta ci avrebbe fatto votare un consuntivo sbagliato”.

Una situazione che si sarebbe già verificata con il bilancio di previsione e con il PUMS e che determina pertanto una mancanza di fiducia da parte dell’assise civica nei confronti della correttezza e della legittimità degli atti presentati dall’amministrazione.

“La disattenzione di questa giunta – hanno continuato – potrebbe comportare conseguenze negative, anche economiche, per la città di Gela. È tempo che si faccia chiarezza e si lavori per le cose realmente utili, invece di fare conferenze immotivate. Nessun merito al sindaco e all’assessore”.