Consutivo 2014: approvazione bloccata dai debiti fuori bilancio. Seduta il 22 ottobre

È stata rinviata al 22 ottobre la seduta sull’approvazione del bilancio consuntivo del 2014. Quello che vogliono i consiglieri è la certezza sui numeri, nonostante le rassicurazioni da parte del dirigente Alberto Depetro. A rallentare la procedura sono i debiti fuori bilancio:  i debiti coperti dalla precedente amministrazioni hanno lasciato un avanzo di 21 milioni di euro a cui si sono aggiutni quattro milioni, di uno maturato nel 2015. La proposta del consigliere del Polo Civico Guido Siragusa è quello di destinare circa 8 milioni dell’avanzo di bilancio non vincolato a coprire parte dei debiti fuori bilancio. Tanti i consiglieri a chiedere chiarezza.  La seduta del 22 ottobre prossimo, sarà anticipata da una conferenza che sarà tenuta il 19 ottobre prossimo dai capigruppo. Intanto la Corte dei Conti ha chiesto all’amministrazione un maggiore controllo dei debiti fuori bilancio prodotti dalle società compartecipate. Infatti ammonta ben 22 milioni di euro il debito complessivo del 2013, di società come Ghelas, Ato ambiente e Ato idrico.