Continua la campagna per il No della Cgil: centinaia all’Hotel Ventura di Caltanissetta

Centinaia i partecipanti alla manifestazione della Cgil di Caltanissetta, che si è tenuta stamani presso l’hotel Ventura in vista del referendum del 4 dicembre prossimo.
 La Cgil sta portando avanti la campagna del No alla riforma costituzionale. Relatore all’incontro di stamani il segretario della Confederazione sindacale  provinciale  Ignazio Giudice. 
“Evitare che temi come la governabilità, partecipazione e semplificazione possano essere slogan” ha detto il segretario che  ha portato l’esempio dei tempi per legiferare la legge Fornero, appena 23 giorni. 
“Ciò dimostra che se la politica vuole sa correre ed in questo caso ha corso per massacrare tanti lavoratori pronti ad essere collocati in pensione e per la partecipazione basta dire che i cittadini se vince il SI non potranno più votare nè  i rappresentanti provinciali nè i senatori, per i costi della politica si possono diminuire con legge ordinaria”.  Ha affermato il segretario. Ospite dell’incontro è stato il Gip del Tribunale di Gela  Lirio Conti che ha dato un contributo tecnico-scientifico sulla Costituzione vigente e sulla proposta di riforma proposta dal Governo Nazionale, invitando i cittadini – elettori ad informarsi, conoscere il più possibile il testo così da onorare l’esercizio del voto in modo consapevole, lo stesso ha risposto ad alcune domande dei partecipanti.
Ha concluso l’incontro Mimma Argurio, segretaria regionale della Cgil,  che ha ribadito la posizione della sua confederazione nazionale ed ha invitato a riflettere sul merito della riforma sostenendo che non tutto ciò che si modifica e si cambia risponde al miglioramento dello stato attuale del Paese e sostendendo con forza che non esistono colazione partitiche per il NO o il SI, ognuno ha la sua sensibilità e la Costituzione nasce per unire gli italiani e non certo per dividerli
 La Cgil  proseguirà nei prossimi giorni con assemblee nelle proprie sedi, nelle piazze e nei luoghi di lavoro.

Articoli correlati