Continua la protesta disabili. Catania: una giunta forte con i deboli, e debole con i forti

Continua la protesta dei diversamente abili di Gela per la sostanziale soppressione del servizio trasporto, “mascherata da una compartecipazione”, come sostenuto dai rappresentanti dei diversamente abili. Sulla questione è intervenuto Eugenio Catania, Dirigente Provinciale di Forza Italia.

«Ancora una volta si assiste al solito copione della Giunta Messinese con una decisione non condivisa e sconsiderata a danno della Città e dei gelesi». Ha detto Catania.

«È una pagina triste della politica cittadina, si costringe una categoria ad occupare e manifestare, quando dovrebbe essere altri gli argomenti per migliorare l’inclusione e la vivibilità dei dei portatori di handicap della nostra Città». Ha aggiunto Catania

«I cittadini devono stare attenti alla propaganda della Giunta – ha continuato il Dirigente – questa non è una scelta dettata dai problemi economici questa è una scelta politica, l’Amministrazione decide di finanziare alcune spese a danno di altre.»

Catania sottolinea come la città di Gela sia «gestita da una Giunta che annaspa in scelte economico-politiche errate fatte su settori fondamentali, come: industria, ambiente, sviluppo economico, tributi e contenzioso legale. Cerca di mettere una pezza su questo mare di scelte sbagliate con tagli a spese di poca consistenza, su categorie “deboli”»

«Una Giunta forte con i deboli e debole con i forti – ha rincarato la dose Catania – è avvenuta diverse volte in questi ultimi 18 mesi tra i tanti, ricordo ai lettori il taglio alla manutenzione scolastica, con i tagli alle indennità dei vigili ed il taglio alla refezione scolastica».

«Questa mortificazione della nostra Città – ha concluso- non può passare ed è necessario il sostegno alla protesta dal mio canto porterò la nei tavoli istituzionale a livello provinciale e regionale per fermare questa inutile barbarie.»