Continuava a perseguitare la moglie. Denunciato straniero residente a Gela. Altre denunce, e arresti

Due  gli arresti  e due le denunce eseguiti dagli agenti del Commissariato di Gela, nell’ambito delle attività di prevenzione e controllo del territorio svolta in questa settimana, e coordinata dal questore Bruno Megale, in collaborazione con personale del Reparto Prevenzione Crimine di Palermo. Arresto per  gelese L. R. di 20 anni, in  esecuzione del provvedimento dell’Ordine di Carcerazione emesso dalla Procura per i minorenni di Caltanissetta per il  reato furto. Il giovane  sconterà la pena di 2 mesi  e 26 giorni presso il Carcere minorile di Caltanissetta. Arrestato anche S.V. di 20 anni, per furto aggravato. Denuncia per il cittadino straniero K.K. di 25 anni, per atti persecutori e  Stalking  nei confronti della propria moglie. Il giovane era già stato arrestato in passato per lo stesso reato, ma non hga rispettato il divieto di avvicinamento ai familiari imposto dal Giudice. Denuncia anche per il gelese L. F. e  F. P. F.  per ricettazione, in quanto i due di cui uno minorenne, sono stati scoperti in possesso di un ciclomotore che poco prima era stato rubato presso un deposito di veicoli.