Controlli intensivi in città, diverse denunce e sanzioni

Continuano le attività di prevenzione e controllo del territorio da parte del Commissariato di Gela. Nella settimana che sta per concludersi sono stati controllati milletrecentosessantasette persone, ottocentotrentuno veicoli e, tra le persone sottoposte a obblighi, trentanove arrestati domiciliari, trentasei sorvegliati speciali, cinque liberi vigilati, quattro in detenzione domiciliare e sono stati elevati cinquanta verbali del codice della strada.

È stato inoltre denunciato un gelese, classe 1980, per furto di un telefonino avvenuto nell’oratorio Salesiano. Rintracciato il responsabile, il cellulare è stato consegnato al legittimo proprietario.

Per ricettazione invece è stato deferito all’Autorità giudiziaria un altro gelese, classe 1977. Infine il personale dipendente insieme a quello dell’ufficio di Polizia Amministrativa Sociale e dell’Immigrazione hanno proceduto al controllo di sei esercizi commerciali, comminando due sanzioni amministrative per mancata esposizione del listino prezzi e un invito per esibizione di documentazione.

Sono inoltre state controllate duecentonove persone e quasi cento veicoli. Nellambito dellattività di contrasto al consumo di droghe, con riferimento alla movida del fine settimana, sono state elevate tre sanzioni.