Corna & Comunicazione Per farsi perdonare una scappatella fa affiggere un manifesto in cui chiede perdono

Licata – “Solo tu sei la mia vita”. Non è neppure un modo originale per chiedere perdono alla propria donna (perchè si presume che sia un uomo) dopo una scappatella. Peraltro c’è anche un errore. Nella fretta il tipografo forse voleva scrivere “Perdonami amore” e ha scritto “amiri”. Ma ieri in Via Gela a Licata in tanti si sono chiesti se era una trovata pubblicitaria. Ma poi il passaparola ha accreditato la tesi che era invece l’azione eclatante di chi si voleva fare perdonare ed ha scelto una forma di comunicazione molto commerciale, tabellare, per esprimere il proprio rammarico per una trasgressione ormai dimenticanta. Adesso sarebbe bello sapere se la destinataria del messaggio così eclatante, c’è anche una data che si presume possa essere l’inizio del loro amore (11-3-2008), messo a dura prova, ha accettato queste scuse pubbliche o invece tiene duro e non perdona. Per il momento non si sa nulla anche le previsioni dei tanti che hanno visto, fotografato, fatto girare su Facebook e su Whatsapp il manifesto, sono per il lieto fine. Tutto rientrerà perchè, se non altro, in questo periodo di crisi ha speso un bel pò di soldi per fare questo mega manifesto. E poi oltre al cuore tenuto da due mani c’è anche la scritta “Ti amo”.  Insomma un’opera d’arte.

Articoli correlati