Corso Vittorio Emanuele: da 5 anni attende autorizzazione per apporre due piante

Da cinque anni in attesa di autorizzazione per mettere due piante. È successo ad un noto esercente del centro storico, che è titolare di una attività commerciale il cui marciapiedi è di pochi centimetri. Il commerciante si ritrova continuamente ad avere parcheggiate le auto che confinano con la sua attività, invadendo con lo sportello aperto anche lo spazio interno. “Non capisco – ha detto il commerciante – perchè mi si venga negato un utilizzo di suolo pubblico, che io sono disposto a pagare, per apporre due piante, quando invece vi sono molti bar che hanno i tavoli fuori e che invadono oltre il marciapiedi anche parte della strada”. Una storia che abbiamo voluto rendere nota, considerando che l’attività si trova in pieno centro storico, nel corso Vittorio Emanuele,  che già dovrebbe essere isola pedonale senza accesso per le auto, così come nella maggior parte delle città, invece continua a essere percorso da ogni tipo di automezzo, e che piuttosto che essere abbellito con piante e fiori,  vi si ostacola ogni tentativo di miglioramento.