“Corteo per il lavoro 2014”, in prima linea anche i disabili

Si svolgerà a Roma domani, sabato 25 ottobre, la manifestazione organizzata dall’Ugl per protestare contro la pochezza delle politiche governative, incapaci di dare risposte efficaci alle loro difficoltà. Anche le persone disabili saranno presenti al “Corteo per il lavoro 2014” e si uniranno per protestare contro i tagli inaccettabili alle politiche sociali. “I tagli al Fondo per la non autosufficienza e la mancata integrazione di quello per le Politiche Sociali nella Legge di Stabilità non considerano minimamente le condizioni, ormai insostenibili, delle persone con disabilità e delle loro famiglie, sempre più a rischio di povertà – ha dichiarato Giovanni Scacciavillani, responsabile dell’Ufficio Politiche della Disabilità Ugl – Povertà aggravata, in prospettiva, dalle crescenti difficoltà che hanno i giovani disabili a inserirsi nel mondo del lavoro, dove prevale ancora una cultura che vede la disabilità come un costo e non come una risorsa”. In mancanza do adeguati finanziamenti, inoltre, il Programma di azione biennale per la promozione dei diritti e l’integrazione delle persone con disabilità, approvato l’anno scorso, rischia di rimanere solo inchiostro su carta. “Come Ugl – ha concluso Scacciavillani – ci batteremo affinché ciò non accada e per far sì che le indicazioni contenute nel Piano d’azione, nato dalla Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità, siano attuate al più presto al fine di ridare speranza a quanti l’hanno persa”.