Crocetta attraverso un video casalingo su Corriere Tv annuncia che non si dimette. Era già tutto previsto

Rosario Crocetta non si dimette. “Il Parlamento regionale deciderà se deve finire questa esperienza”. Lo ha dichiarato in un video “casalingo” girato dall’inviato del Corriere della Sera, Felice Cavallaro, per Corriere Tv http://video.corriere.it/crocetta-non-mi-dimetto-io-sono-combattente/79b78118-2e11-11e5-804a-3dc4941ce2e9

“Non mi dimetto, sono un combattente e un combattente muore sul campo” ha dichiarato il Governatore gelese della Sicilia. Tutto come noi di Accento avevamo previsto qualche ora fa. Il Partito Democratico prende tempo, mentre il deputato regionale Fabrizio Ferrandelli, si è dimesso dall’Assemblea Regionale Siciliana.

Crocetta ha detto anche di conoscere molto meglio di altri la situazione psicologica di Lucia Borsellino perchè per lei è stato come un padre ed ha anche aggiunto che il vero Presidente antimafia della Regione.

Sui social network in tanti chiedono a gran voce le dimissioni del Governatore dopo il caso Tutino. Il servizio del giornalista Piero Messina sull’Espresso, andato a ruba in Sicilia, rivela anche che Matteo Tutino, medico personale di Crocetta, ha inviato, dal suo insediamento a Villa Sofia molte denunce in Procura. Secondo il giornalista del settimanale Espresso “le lettere di accompagnamento recano in calce la firma di Rosario Crocetta. Le ultime missive presidenziali sono di marzo, quando Tutino era già indagato da più di un anno”.

Crocetta anche al Corriere della Sera ha parlato di “complotto”, ma è certo che non lascerà la poltrona. Almeno fino a quando il Parlamento lo vorrà.