Csag: il prossimo sindaco di Niscemi sostenga il passaggio a Catania

 

Sono stati consegnati ieri, i documenti redatti dal Csag (comitato per lo sviluppo dell’area gelese) e dal Comitato Pro Referendum, per informare ed invitare i sette candidati alla carica di Sindaco della Città di Niscemi, a sostenere, se venissero eletti,  ogni iniziativa futura diretta ad ottenere la “ratifica” legislativa prevista a formale completamento dell’iter di adesione alla Città Metropolitana di Catania da parte delle comunità di Gela, Piazza Armerina e, per l’appunto, Niscemi.

“Le Leggi Regionali prodotte dal 2013 ad oggi e tuttora vigenti in materia di riforma delle nove province regionali e loro trasformazione in sei Liberi consorzi e 3 Città metropolitane, hanno prodotto due delibere consiliari ed un referendum confermativo per ogni comune, nel pieno rispetto delle Leggi che l’Assemblea Regionale Siciliana stessa ha approvato, ma che si ostina a non osservare in assenza di un termine prestabilito, rinviando “sine die” la dovuta decisione in merito. “ Hanno sottolineato i comitati.

Articoli correlati