Cura del territorio, il PD interroga il sindaco: “Non si può più aspettare”

Gela oramai in condizioni igienico-sanitarie pietose. Con questa amara osservazione il gruppo consiliare del Partito democratico ha formulato per il sindaco Domenico Messinese un’interrogazione sulla cura del territorio.

All’attenzione dell’amministrazione sono state rimandate le condizioni in cui versa il territorio, descritto come uno “spettacolo desolante”: erbacce lungo tutti i marciapiedi, gli ingressi della città, le isole spartitraffico e le aree verdi dei quartieri, invase dai rifiuti e dagli insetti. Alla base del disagio, esteso su tutta la città, ci sarebbero – a detta del partito – la mancanza di interventi di cura dell’ambiente e di pulizia e, in particolare, potatura, diserbatura e disinfestazione.

“Considerato – si legge nel documento – che non si può più aspettare e che bisogna intervenire urgentemente per bonificare e dare un minimo di dignità ai quartieri della città, si chiede a gran voce di provvedere alla pulizia straordinaria delle medesime aree, mediante interventi di disinfestazione, diserbatura, potatura degli alberi e del verde pubblico e ripristino delle sedi stradali per scongiurare pericoli per la salute pubblica”.

L’invito finale è stato quello di inserire l’interrogazione nella prima seduta utile di question-time per sapere quali progetti a riguardo l’amministrazione intenda attuare.