Dopo 5 anni smontate le due gru dell’area ex Hopaf, di via Mozart. Un pericolo per i passanti

Smontate dopo 5 anni le due gru che dominavano via Mozart davanti il commissariato di Polizia a Gela. Le gru erano posizionate in un   cantiere che sarebbe servito a creare un centro direzionale con spazi commerciali. In questo  modo l’area ex Hopaf è stata messa in sicurezza, così come le gru i cui bracci sovrastavano le carreggiate stradali laterali, rappresentando un reale pericolo per la pubblica incolumità in un area altamente frequentata anche per la presenza di un ipermercato.
“Siamo riusciti ad intervenire – ha spiegato il sindaco di Gela, Domenico Messinese -per superare un reale problema in un’area nevralgica di Gela e scongiurare una tragedia possibile. Oltre all’aspetto inerente la sicurezza, abbiamo rimosso una bruttura che campeggiava indisturbata nella nota via Venezia”.
I lavori di smontaggio e posa in sicurezza delle gru nell’area ex Hopaf sono stati eseguiti da una ditta di Misterbianco, la cui offerta, pari a 5.500 euro, è risultata la migliore dal settore comunale Urbanistica ed Edilizia dopo un’indagine di mercato.

Articoli correlati

Tagged with: