Da domani 36 ore di interruzione idrica per Caposoprano e Montelungo

 
Siciliacque, con una nota comunica l’avvio degli interventi di potenziamentodell’interconnessione tra gli acquedotti Ancipa e Blufi. Ne consegue che domani 15 febbraio nei comuni di Gela, Mazzarino e Niscemi non ci sarà distribuzione. Nel comune di Riesi la distribuzione sarà effettuata, ma con chiusura anticipata. 
Si tratta di una modifica da tempo programmata  per migliorare la distribuzione idrica a favore dell’acquedotto Blufi di circa 100 litri al secondo, ma è stata continuamente rimandata nell’attesa che il gestore del Ragoleto (Raffineria di Gela Spa)  garantisse almeno tre giorni di alimentazione continua al fine di evitare disservizi a Gela. 
“Da 25 giorni siamo soggetti a continue variazioni che non ci hanno permesso di programmare l’inervento con la sicurezza di una produzione stabile all’impianto di Gela”. Ha comunicato Siciliacque.
Le lavorazioni,  compresi nove interventi di riparazione di alcune perdite, saranno eseguite contemporaneamente da tre imprese, limitando il tempo delle lavorazioni a 12 ore circa. Il disservizio nei comuni di Riesi, Niscemi e Mazzarino sarà di circa 24 ore, per Gela (rimane attiva la fornitura al serbatorio Spinasanta), sarà di circa 36 ore per i serbatoi di Caposoprano e Montelungo.