Da oggi Gela avrà la vie don Sturzo e don Cavallo, ma aspetta ancora la via del pittore Legname

Da oggi la vie F.F.`7 e la via F.F 11 saranno intitolate a due grandi personaggi che hanno fatto la storia di Gela: il generoso sacerdote Don Franco Cavallo e Mario Sturzo. “Un cambiamento importante non solo per i fedeli ma anche per il senso di appartenenza dell’intera comunità”, hai scritto in un post l’assessore alla Polizia Municipale Eugenio Catania. L’inaugurazione delle due vie è avvenuta stamani alla presenza di mons. Rosario Gisana, dell’assessore Francesco Salinitro e dell’assessore Simone Siciliano. Ma  i cittadini e l’anziana madre aspettano  da tempo la titolazione  al pitttore Cristoforo Legname di una via della città di Gela. A sedici anni dalla sua scomparsa il pittore gelese, che ha esposto le sue tele da Firenze a Parigi, non viene ricordato abbastanza. Ad avanzare la proposta alla precedente amministrazione  di dedicare  una via  allo stravagante pittore è stato l’amico poeta Vincenzo Pinna, dopo l’avvio dell‘iniziativa da parte del Centro di cultura e spiritualità cristiana “Salvatore Zuppardo”. 
 

Articoli correlati