Di Gallo e Siragusa le interrogazioni del prossimo Question Time

Sono due le interrogazioni che ha presentato il consigliere Salvatore Gallo e che verranno discusse  nella seduta del question time che si svolgera il 4 aprile prossimo dalle ore 19:00. Le interrogazini riguardano l’”Area di cantiere Via Navarra Bresmes” e “Cartellonistica diversamente abili”.  A queste due interrogazioni si aggiungono quelle presentate dal consigliere Guido Siragusa e che riguardano il “Progetto Sprar e relativi pagamenti”, e “Introiti provenienti dalle royalties petrolifere, linee guida per la redazione del piano finanziario di utilizzo”. Il consigliere  Gallo nella prima interrogazione ha messo in evidenza come nella via Navarra Bresmes, all’altezza dell’angolo con il corso Vittorio Emanuele (banca UniCredit), da più di un anno insiste il marciapiedi interdetto al passaggio dei pedoni, area recintata. I pedoni che vorrebbero attraversare quel tratto di marciapiedi sono costretti a spostarsi in strada ove transitano auto, autocarri e motoveicoli. Tra l’altro ancora oggi non ci sono lavori per eliminare il disagio e rendere fruibile il marciapiedi.  Gallo chiede al sindaco quando intende fare rimuovere quegli ostacoli. La seconda interrogazione riguarda la cartellonistica per i diversamente abili in via Cairoli, dove da da circa sette mesi è stato cambiato il senso di marcia. Su questa via i alcuni cartelli segnalanti il parcheggio riservato ai diversamente abili, e quindi di divieto per i non possessori del tagliando, sono stati solo girati e istallati dopo le strisce che delimitano i parcheggi. Considerato – scrive Gallo – che i vigili chiamati a far sanzionare e rimuovere le auto in sosta vietata, non possono elevare alcuna sanzione ne tantomeno possono fare rimuovere le auto di cui sopra, chiedo la sindaco  come non si sia accorto del disagio procurato ai veri diversamente abili e se, dopo sette mesi può fare ripristinare la segnaletica in modo da dare ai cittadini meno fortunati, il diritto di poter parcheggiare l’auto dove la legge consente a loro e vieta ad altri. 
 

Articoli correlati