Dare un nome alle vie dei cimiteri di Gela

In tanti si lamentano della mancata pulizia del cimitero monumentale di quello di Farello e del degrado che versa in alcuni reparti: dai mattoni rotti a scale pesanti di ferro condivise tra più settori. Altra lamentela riguarda la mancanza dei nomi delle vie che rende impossibile spesso andare a trovare parenti e conoscenti defunti.

Proprio su quest’ultimo punto si è riunita la Commissione consiliare urbanistica di Gela presieduta da Vincenzo Cascino che ha proposto una toponomastica cimiteriale, per permettere la celere individuazione delle tombe. I due progetti dovrebbero comprendere i due cimiteri. Le vie e gli spazi dovranno titolate a Santi legati a territorio di Gela e Beati.

La proposta passerà al consiglio comunale per la sua approvazione, sperando poi che si riescano a trovare le somme per la realizzazione prima del 2 Novembre.