Date e possibili tracce per gli esami di maturità

Poco meno di un mese agli esami di maturità e per gli studenti comincia già il conto alla rovescia. Sono giorni di studio intenso, volti a recuperare le ultime interrogazioni, a cercare di alzare la media dei voti e a trovare idee originali per strutturare la propria tesina e coronare brillantemente gli ultimi cinque anni di studio. Si inizia il prossimo 17 giugno con la tradizionale prova di italiano e si pensa già alle possibili tracce, le più gettonate, stando agli avvenimenti che hanno caratterizzato questo anno, sono l’expo 2015 a Milano, l’allarme terrorismo, i viaggi della speranza dai paesi martoriati dalla guerra, i cambiamenti dell’industria e le novità in campo informatico e tecnologico, la libertà di espressione e ancora, per le tracce storiche, gli anniversari dei cento anni dall’entrata in guerra dell’Italia o i settant’anni dallo sgancio della bomba atomica su Hiroshima. Fra gli autori della letteratura spiccano Dante Alighieri, Luigi Pirandello, Italo Svevo, ma anche Pierpaolo Pasolini, di cui ricorrono i quarant’anni dalla sua morte. Solo delle ipotesi, si sa, ma gli studenti hanno già iniziato comunque a prepararsi. Seguirà la seconda prova, diversa sulla base dell’istituto di provenienza. Nei licei classici quest’anno sarà di scena il latino e la matematica come di consueto negli istituti scientifici. Per la terza prova, strutturata sulla base del programma didattico di ciascun indirizzo scolastico, gli studenti torneranno fra i banchi lunedì 22 giugno per poi iniziare con gli orali a distanza di qualche giorno. Insomma, non resta che rimboccarsi le maniche e stringere i denti per questi ultimi giorni e poi godersi il meritato riposo estivo. Non per quelli però che dovranno prepararsi ai test d’ingresso all’Università. Eh sì, non si finisce mai di studiare.

Articoli correlati