I dem rispondono alle accuse del M5S: Siciliano e Messinese li avete inventati voi

Accuse strumentali. Questo risponde il presidente del consiglio comunale Alessandra Ascia, alle accuse del Movimento cinque stelle di Gela in quanto in merito alle richieste di mozione di sfiducia al Sindaco.

“La Presidenza ha già richiesto parere al Segretario Generale sulla possibilità di unificare le diverse mozioni, poiché la legge recita che la mozione di sfiducia, adeguatamente motivata, deve riportare le firme di dodici consiglieri comunali.” Ha detto Alessandra Ascia.

I pentastellati hanno sottolineato come la sfiducia del sindaco da parte del Pd e del presidente Ascia fosse stata solo a parole. Quest’ultima avrebbe, secondo i cinque stelle, anche anticipato il consiglio comunale di approvazione del consuntivo 2016, come richiesto dal sindaco Messinese, e non rispettando la volontà del consiglio comunale.

“Con riferimento alla conferenza dei capigruppo convocata per Lunedì 24 luglio, con odg il consuntivo 2016, sostiene che la stessa è stata convocata su richiesta urgente del Sindaco, e pertanto la presidenza a norma di regolamento ha anticipato la riunione dei capigruppo già peraltro programmata per il 9 agosto.” Ha detto Ascia.

Anche il capogruppo Vincenzo Cirignotta ed il Segretario Cittadino Di Cristina, rispondono ai Cinque Stelle ribadendo “la posizione di netta opposizione ad una giunta messinese.

“il Pd sta lavorando ad un programma di governo per dare una nuova amministrazione alla nostra città, in quanto un partito serio non presenta mozioni di sfiducia dal sapore elettorale.”

Cirignotta e Di Cristina, commentando l’appello fatto dal Sindaco al senso di responsabilità del Consiglio Comunale sull’ approvazione del conto consuntivo 2016.

Secondo i due dem il primo cittadino dovrebbe certificare “il fallimento della sua giunta,  chiedere scusa alla città, e presentarsi in consiglio comunale dopo avere azzerato una giunta che ha fatto flop nei settori nevralgici della pubblica amministrazione, dallo sviluppo economico, all’occupazione, al decoro urbano ai rifiuti.”

“Ai 5 Stelle diciamo che Messinese e Siciliano li hanno inventati loro, affidandogli un ruolo delicato come quello dell’amministrazione con risultati scadenti che sono sotto gli occhi di tutti, e che non possono addebitate al Pd responsabilità che non ha, peraltro un Partito Democratico completamente rinnovato sia in consiglio comunale, sia nei quadri dirigenziali che sta mettendo in campo un’azione politica seria e responsabile.” Hanno concluso Cirignotta e Di Cristina.

Articoli correlati