Deputato Pagano: cambiare i vertici Eni, e non chiudere la raffinazione

Erdogan in Turchia sta investendo 17 miliardi di euro sulla raffinazione. In Italia, invece, c’e’ il rischio che una mediocre

gestione aziendale ne decreti la parola fine.

É questo quanto dichiarato dal deputato Ncd Alessandro Pagano che ritiene opportuno la sostituzione dei vertici Eni, e non la chiusura della raffinazione nelle sedi italiane. ”  In Italia – dichiara Pagano-  c’e’il rischio che la mediocrità gestionale dell’azienda ne decreti la parola fine.  Il recente incendio alla raffineria di Milazzo, che si aggiunge agli altricapitati a Gela, Sannazzaro e Priolo sono segni di questa inefficienza  manageriale. É opportuno – aggiunge- che sia il premier sia il ministro Padoan, nella qualita’ di azionista di controllo Eni, si occupino della questione” 

Articoli correlati

Tagged with: