Destra in Movimento: lontani dalle lotte alle poltrone, unica leadership il popolo gelese

Quello a cui si assiste in questi giorni è una lotta continua per interessi personali, per raggiungere determinate cariche politiche, senza tenere conto dei problemi gravi che la Gela sta attraversando. Una situazione che è stata anche sottolineata dai giovani che compongono i neonato partito Destra in Movimento.

“È con assoluta decisione – affermano i componenti del movimento politico – che prendiamo le distanze dalla volontà di ridurre il dibattito cittadino ad una lotta di poltrone o di cariche politiche. 
Riteniamo oltraggioso, nei confronti del popolo gelese, partecipare a lotte di poltrone nell’interesse dei singoli e non dei tanti.
Senza presunzione alcuna, abbiamo deciso, in qualità di cittadini , di associarci al fine di interessarci e far interessare i cittadini alla cosa pubblica senza falsa retorica o velleità”.
“Riguardo gli articoli apparsi in alcuni quotidiani locali – continuano-  vogliamo puntualizzare che l’unica leadership che riteniamo in dovere di riconoscere è quella rappresentata dal popolo gelese, entità sconosciuta a molti professionisti della politica.

Nelle ultime settimane abbiamo continuato ad analizzare le reali priorità del territorio: dalla gravissima situazione del Porto di Gela alle criticità in ambito sanitario, Breast Unit su tutte.” 
“È  per questo – concludono- c he scegliamo di mettere al primo posto i problemi di noi cittadini, prendendo le distanze da alleanze politiche preconfezionate perché si converge sulle idee, non sulle poltrone.”