Dieci anni dalla morte di Vincenzo Graci: più di 30 amici e colleghi Dj’s lo ricorderanno a La Duna

Sono trascorsi dieci anni dalla tragica morte del famoso Dj gelese Vincenzo Graci, avvenuta prematuramente nella notte del 2 giugno 2006, a causa di un incidente stradale dulla Gela-Catania. Gli amici e i suoi cari continuano a  ricordarlo con il  memorial  denominato “We Love Vizo”,  giunto alla quarta edizione.
L’appuntamento è per lunedì 8 agosto 2016 presso il locale “La Duna”, sito a Gela sul lungomare Federico II di Svevia”.
Dalle 18:00 alle ore 3:00, più di 30 amici e “colleghi” Dj’s di Vincenzo si esibiranno in suo onore in un grande ed unico Dj_Set.
Tra i molteplici artisti che saranno presenti e che si esibiranno nel corso di questo speciale evento figura innanzitutto il famoso terzetto dei Ti.Pi.Cal., composto da Daniele Tignino, Riccardo Piparo e Vincenzo Callea, non solo “colleghi” ma amici di una vita che hanno condiviso con Vincenzo gli inizi della loro sfavillante carriera.
E poi  tantissimi altri da ogni parte della Sicilia : (Luca Lento, Luca Marano, Salvo Castelli, Toti Coco, Larsen, Filix, Risi, Audace, Dangeli, Tonix, Impellizzeri, Max Raga, Mr. J. Cacioppo, ed ancora, Alfonso Sajeva, Fabio Minardi, Andrea Saccuta, Enzo Giuffrida, The Flanders, Dario Melodia, Simone Ascia, Totò Averna, Carmelo Polara, Salvatore Vasta, Alessio Agati, Salvo Maugeri)
«Sarà una sorta di “jam session” tra Dj’s, una serata musicalmente non convenzionale, per ricordare, guardando quei vinili che girano, anche la sua amata musica e le molteplici produzioni musicali di Vincenzo Graci…”una grande festa,proprio come avrebbe voluto lui”.» Ha detto Armando Insulla. 
L’evento è assolutamente gratuito e senza scopo di lucro. Durante la manifestazione sarà allestito un apposito spazio dove sarà possibile acquistare un CD, intitolato “Fonie”, prodotto nel 2006 dall’etichetta “BigHeads”, contenente tutte le più rilevanti produzioni musicali di Vincenzo “ViZO” Graci.
Come sempre, il costo del CD sarà di 5 euro e l’intero ricavato della vendita sarà devoluto in favore di un’associazione del territorio gelese che si occupa dell’assistenza e recupero di minori in difficoltà.
La partecipazione all’evento è gratuita. 
La morte di Vincenzo Graci avvenuta all’età di 39 anni, ha lasciato un vuoto in città. Vincenzo  era molto conosciuto in città. Quell’incindente, avvenuto sulla Gela-Catania,  pressi del bivio per Palagonia, intorno alle 3:30,   è avvenuto mentre Vincenzo si stava recando  da Caltagirone a Catania per suonare con tutti i suoi amici ad un grande evento denominato “Rizla Event” che si svolgeva in quegli anni in un noto lido alla playa di Catania nella notte tra l’1 e il 2 giugno.
Purtroppo il  lunghissimo processo penale durato 10 anni (2006 – 2016), volto a fare luce sulla vicenda e, quindi, ad accertare la sussistenza di una responsabilità penale, per omicidio colposo, nei confronti delle persone coinvolte nel sinistro, si è concluso con  l’udienza conclusiva nella quale il Tribunale di Catania si è pronunciato con una sentenza di assoluzione , con formula piena, dell’imputato “perché il fatto non sussiste”.
Vincenzo, dicono gli amici,  non era soltanto un eccellente Dj, di grande esperienza, ma era innanzitutto una persona speciale, che ha lasciato una traccia di se in ognuno di quelli che hanno avuto la fortuna di conoscerlo.