Dighe vuote, emergenza idrica alla Piana di Gela

Emergenza idrica alla Piana di Gela, e non è la mancanza d’acqua a creare i disagi, ma il cattivo funzionamento del sistema irriguo: si rischia la rivolta.

A lanciare l’allarme è stato il portavoce della confederazione italiana agricoltura. Le due dighe, quella di Disueri e quella di Cimia sono praticamente a sono a secco. La diga Disueri, che avrebbe la capacità di invasare circa 25 milioni di metri cubi di acqua e quindi essere sufficiente per soddisfare la necessità della Piana di Gela è molto compromessa da una lesione alle pareti.

“Nonostante 20 milioni di euro siano stati già stanziati per finanziare il progetto di risistemazione, tutto tace perché bloccato nei meandri indistricabili della burocrazia” . Ha dichiarato il portavoce al Gds.