Disagi alla “San Francesco”: illuminazione esterna assente, verde pubblico nel degrado e la sera cresce la paura

Al buio il plesso “Paolo Emiliani Giudici” dell’istituto “San Francesco” di Gela, diretto dalla Preside Giovanna Palazzolo.

Da settimane ormai la dirigente ha sollevato la questione relativa all’illuminazione esterna del grande edificio scolastico in cui ogni giorno, a seguito delle varie attività in programma, è un continuo via vai di alunni, genitori e personale d’istituto costretti ad arrancare nel buio col calare della sera perché i fari, più di una ventina, collocati nel tetto non funzionano. Fino ad oggi nessuna risposta, soltanto un tira e molla di competenze e responsabilità che interessano ben poco alla Preside e a quanti rientrano a scuola il pomeriggio, i quali hanno ammesso la paura di camminare nella zona senza alcuna fonte di illuminazione. Un problema di notevole entità al quale tra l’altro si accompagna anche lo stato di degrado dell’ambiente verde che circonda l’edificio, che potrebbe pertanto divenire luogo di ritrovo per i malintenzionati che, assecondati dal buio, potrebbero agire indisturbati. “I nostri ragazzi non meritano di stare in una scuola così bella, ma poco sicura – ha affermato la Palazzolo – l’edificio scolastico appartiene al Comune e deve essere sua premura e dovere curarsene per il bene di chi la frequenta”. L’auspicio, dunque, è che si intervenga al più presto per risolvere il problema.