Disagi nel quartiere Sant’Ippolito, i residenti: “Non siamo cittadini di serie B”

Disagi nel quartiere Sant’Ippolito a Gela. I residenti, che già più volte hanno reclamato interventi di pulizia della zona e di manutenzione delle strade, spesso caratterizzate dalle condizioni precarie del manto stradale, interessato da crepe e buche di diversa grandezza, adesso sono tornati a manifestare il proprio dissenso in merito alla mancanza di intervento ds parte dell’amministrazione comunale dopo la bomba d’acqua caduta in città la settimana scorsa. Il comitato di quartiere, infatti, ha dichiarato di aver provveduto attraverso un privato e a proprie spese alla rimozione dei detriti trascinati dalla pioggia e riversati per le strade. “Non siamo un quartiere di serie B – è tornato a tuonare Gianfranco Origoni, rappresentante dei residenti della zona – noi paghiamo le tasse come tutti a Gela e pertanto chiediamo la stessa attenzione e gli stessi servizi di cui godono per diritto altri quartieri della città”.