Disservizi raccolta differenziata: Cirignotta e Torrenti presentano interrogazione

I consiglieri comunali Vincenzo Cirignotta e Antonio Torrenti intervengono sui disservizi della raccolta differenziata a Gela, con un interrogazione.

Quali sistemi di controllo applica l’amministrazione  nei confronti di Tekra, e ha mai sanzionato la società campana per i disservizi lamentati dai cittadini, così come previsto dal contratto?

Questi sono gli interrogativi che i due consiglieri rivolgono al sindaco.

Numerose sono le segnalazioni dei cittadini circa i disservizi relativi al servizio di raccolta differenziata svolto dalla Tekra. Tra le segnalazioni anche in non rispetto da parte di  Tekra del  calendario giornaliero di raccolta.
“Nella fattispecie i cittadini che continuano a svolgere correttamente la differenziata lamentano che i loro sacchetti rimangono davanti le abitazioni.
Tali disservizi interesserebbero la città a macchia di leopardo (Macchitella, alcune strade di Caposoprano, zone del centro storico” Hanno detto i consiglieri.
“Anche la ditta di pulizie degli uffici comunali ha denunciato di avere depositato i sacchetti trasparenti dei rifiuti come da calendario e che nonostante le sollecitazioni al settore ambiente ed al responsabile Tekra, i sacchetti non sono stati ritirati come da calendario. La ditta incaricata sembrerebbe effettuare il servizio di spazzamento delle strade in orari anomali.” Hanno aggiunto Cirignotta e Torrenti.

“Non si comprendono quali sistemi di controllo attui l’amministrazione comunale nei confronti della Tekra in merito al rispetto di quanto stabilito nel capitolato speciale di appalto.
Sarebbe ora che l’Amministrazione Comunale intensificasse i controlli, non solo nei confronti dei cittadini indisciplinati, ma soprattutto nei confronti della ditta che svolge il servizio, al fine di evitare che nel caos dei rifiuti qualcuno pensi di lucrare ai danni della collettività.” Hanno sottolineato.