Distributori carburanti abusivi: scatta il sequestro

Un impianto abusivo di distribuzione carburante, al cui interno sono state ritrovate cisterne potenzialmente pericolose e infiammabili, contenenti 6 mila litri di gasolio.

Questo quanto hanno sequestrato i Finanzieri del Comando provinciale di Ragusa, nell’ambito del contrasto alle frodi nel settore della commercializzazione di prodotto petroliferi.

Ad insospettire i militari della Tenenza di Modica, è stata la frequenza con cui le autocisterne si recavano presso una ditta di autotrasporti di Scicli.

E proprio qui i finanzieri hanno ritrovato i due grandi serbatoi, di cui uno interrato, contenenti gasolio per autotrazione collegati a colonnine erogatrici posizionate  in un’area adibita al parcheggio dei mezzi aziendali e frequentata anche dal personale dipendente, senza rispettare le misure di sicurezza.