Disturbi specifici dell’apprendimento: a Catania Aid organizza il Laboratorio di informatica P.C.

È solo dal 2010  con la “fatidica” Legge 170  e con il relativo Decreto attuativo e le indicazioni per la didattica che i Disturbi Specifici dell’Apprendimento sono diventati un argomento comune come molti altri nell’ambito della realtà scolastica quotidiana.

Grazie a questa Legge si è potuto implementare il Piano Didattico Personalizzato, strumento che consente alla scuola, ai discenti con DSA ed anche alle loro famiglie di personalizzare, monitorare e raggiungere competenze specifiche.  

Il Pdp dovrebbe essere un documento sempre presente insieme alla diagnosi, in quanto è solo attraverso un concreto lavoro di rete che è possibile garantire allo studente con DSA un percorso scolastico sereno ed efficace.

Tanto si è fatto in questi anni ma tanto c’è ancora da fare per superare gap culturali e informativi che limitano interventi a tutti i livelli.

L’ AID, l’Associazione Italiana Dislessia organizza nella sezione di Catania, un laboratorio rivolto a ragazzi con disturbi specifici dell’apprendimento, per familiarizzare con strategie e software compensativi.

Il laboratorio si svolgerà da lunedì 10 luglio a mercoledì 12 luglio, dalle 9:00 alle 17:00, presso l’Omnicomprensivo Statale A. Musco, Via Giovanni Da Verrazzano 101 – 95121 Catania.

Le iscrizioni interesseranno, prevalentemente, i ragazzi con DSA.

Gli obiettivi del laboratorio sono molteplici: socializzare in un contesto rassicurante; confrontarsi con i pari rispetto alle proprie capacità di apprendimento con il supporto di figure adulte, competenti in materia; sperimentare spazi di autonomia e di successo; apprendere in un clima non giudicante e non valutativo; apprendere strategie di studio nuove, funzionali ed efficaci; acquisire competenze informatiche per diventare maggiormente autonomi.

È una bella occasione di crescita per gli studenti che fanno i conti con i disturbi specifici dell’apprendimento ma anche per genitori e operatori.