Divertirsi alla guida, i cartelli stradali piú folli del web

Guidare in lungo e in largo per il nostro Belpaese riserva magnifiche sorprese agli occhi dei viaggiatori, affascinati da colline mozzafiato e meravigliosi mari azzurri. Ma mentre i paesaggi naturalistici ammaliano i fortunati viandanti, altre piccole sorprese rapiscono l’occhio dei passeggeri. Che siano piccoli borghi cittadini, fattorie, venditori ambulanti e auto d’epoca che si incontrano lungo il viaggio o… curiosi segnali stradali! Ebbene sì, perché il nostro paese delle meraviglie riserva simpatici quanto fuorvianti cartelli per gli automobilisti, che se a primo impatto scatenano la risata, successivamente ci fanno sorgere un enorme punto interrogativo sopra la testa.

Come non scoppiare in una fragorosa risata davanti ad un segnale che ci indica “Caduta mucche” come fossero massi e successivamente non domandarsi: “Sarà il caso di fare attenzione a mucche cadenti?”. Così come davanti ad un Pinocchio che ci indica la direzione col suo naso lungo a forma di freccia; sarà davvero quella la strada da prendere? Di sicuro, davanti ad uno SOTP la fermata è assicurata!

E se siamo abituati a segnali stradali che indicano la destinazione sia a destra che a sinistra, sia andando avanti che tornando indietro, forse lo siamo un po’ meno quando ci imbattiamo in consigli utili da conservare gelosamente quando si viaggia col proprio partner. Se è una bella giornata estiva, magari conviene seguire il cartello che consiglia “Porto Fuori, Marina di Ravenna”, se ci aspetta una giornata tra la neve allora meglio scegliere “Vagli sopra” o “Vagli sotto” e rimanere ben al calduccio.

Altri suggerimenti utili? Sfoglia la gallery dei segnali stradali più folli, dopodiché inizia un bel tour in giro per l’Italia, tra paesaggi mozzafiato e… follie tutte italiane!

Articoli correlati