Divieto di accesso agli stadi per un anno, per 12 tifosi gelesi

Non potranno più mettere piede in nessuno stadio i 12 tifosi del Gela, che il 14 dicembre scorso si sono presentati allo stadio si Pachino senza biglietto, per assistere alla partita di calcio tra Pachino e Gela. Nella stesso evento sportivo i dodici avrebbero messo a repentaglio le condizioni di sicurezza con episodi di violenza e superamento indebito della recinzione, almeno a quanto ricostruito dai poliziotti. Il divieto di accesso agli stadi è stato a qualsiasi manifestazione sportiva, Diaspo, è stato emesso dagli agenti della Divisione anticrimine della Questura di Siracusa. Da quanto emerge nella relazione degli inquirenti, gli ultras del Gela sarebbero arrivati allo stadio Sasà Brancati poco prima del fischio di inizio della partita, quasi a sorpresa, e complicando non poco il lavoro delle forze dell’ordine. Si sono ammassati davanti all’ingresso, creando una situazione di pericolo per chi si trovava a passare dalle loro parti. Non volevano affatto saperne di pagare per assistere la partita, anzi avrebbero scavalcato la recinzione per guadagnare un posto in tribuna, andandosene solo dopo il fischio dell’arbitro. Gli agenti del commissariato di polizia avrebbero contenuto quell’”esodo” solo per evitare contatti con la tifoseria locale ma contestualmente li avrebbero identificati e per riuscirci hanno usato le telecamere.

 

 

Articoli correlati