Docenti, imprenditori, politici. Pronti a salire sulla giostra dei candidati a sindaco

Il corpo docenti a sostegno del dirigente scolastico Gioacchino Pellitteri, nella sua corsa per diventare sindaco di Gela. Cinque le liste che lo sosterranno, anche se ancora il senatore Gibiino di Forza Italia, non ha comunicato ufficialmente il nome di Pellitteri, come candidato del partito di Berlusconi. Intanto sabato il dirigente ha presentato al Teatro Eschilo, il suo progetto che lui ha chiamato Alternativa Moderata. Sul palco assieme a lui cinque donne, pronte a scendere in campo insieme. Si tratta di Giovanna Miceli, assessore della giunta Crocetta, ora capo della Lista Liberale; Rita Salvo docente di latino e greco e dirigente Fidapa.; Salvina Cafà, funzionario della ‘Agenzia delle Entrate; Giovanna Samparisi, insegnante di scuola primaria; Rita Spadaro insegnante al Liceo delle Scienze umane. “Vogliamo aprirci alla città e alla politica condivideremo il nostro progetto, perché non si può da soli governare una città così importante e difficile”, ha detto Pellitteri. Presente in sala anche Vincenzo Pepe, coordinatore cittadino di Forza Italia che non ha ancora deciso chi appoggiare. L’altro candidato che ha dato disponibilità alla candidatura a sindaco del partito di centro destra è il giovane Massimiliano Falvo.  In sala anche Vincenzo D’Asaro, coordinatore dell’area sud della provincia del partito. E se i docenti si sono schierati a favore di Pellitteri, dall’altra parte un gruppo di imprenditori esponenti della società civile appoggiano l’imprenditore Maurizio Melfa, che ha presentato la sua candidatura all’Hotel Peretti. “ Una città che deve essere amministrata come una azienda. Progetti che sono ancora bloccati e clientelismo, questo finora è stato il governo della città”. Intanto sembra pronta la lista del partito democratico a sostegno del sindaco uscente Angelo Fasulo, assieme a quella del Megafono, di quella della di Giuseppe Arancio e di Miguel Donegani, e del contributo di Lillo Speziale. Deputoto e ex deputati pronti a impegnarsi accanto a Angelo Fasulo. Nella lista dell’onorevole Arancio ci potrebbero essere i nomi dei segretari di circolo. Intanto si danno per certi tutti o quasi gli assessori e i consiglieri uscenti a sostenere il sindaco uscente. Le vere novità riguarderebbero le donne, dato che la legge impone che un terzo dei candidati apparterrebbe al sesso femminile. Potrebbero passare al Pd, anche il coordinatore dell Udc, Guido Siracusa abbinato con Sandra Bennici che nel 2010 si era candidata con Sicilia- Pensiero Libero. Altre coppie quasi sicure sono quelle composte dall’assessore Giuseppe Ventura con Alessandra Licata, sorella dell’ex consigliere provinciale Peppe Licata, e quella di Enzo Cirignotta con Romina Morselli ex dirigente dell’Udc. Sempre più vicino a Fasulo anche l’ex dissidente Enrico Vella. Sicure le candidature di Carlo Romano, Nuccio Cafà e il dirigente dell’UTIC Gaetano Orlando. L’alterntiva, tra artisti e ambientalisti sta dalla parte del Movimento cinque Stelle, che sta portando avanti la campagnan elettorale del candidato a sindaco Domenico Messinese, anche qui ancora top secret i nomi dei candidati consiglieri che sosterranno il sindaco Pentastellato. Intanto Antonino Biundo è sempre più vivino al sempre più quotato Reset 4 o Giuseppe Di Dio.