Domani incontro al Mise su Eni. Messinese: cerchiamo collaborazione da tutti i sindacati

Mancano poche ore all’incontro al Mise ( Ministero dello sviluppo economico) a Roma, che riguarderà lo sviluppo economico del territorio gelese e il protocollo di intesa firmato con Eni. Domani il sindaco Domenico Messinese, e gli assessori Simone Siciliano e Francesco Salinitro presenteranno delle proposte per l’utilizzo dei fondi destinati alla cittá per cui si é dichiarata l’area di crisi complessa. Si punterà quindi  al rilancio di pesca e settore agroalimentare.  
«È deludente dover constatare che esponenti del sindacato, nel commentare l’incontro indetto dall’Amministrazione comunale sui temi industriali, parlino di “rammarico e preoccupazione”. Un dibattito che invece riteniamo importante, soprattutto per i contenuti espressi, durante il quale l’Amministrazione comunale, in continuità con quanto già espresso in passato, ha sempre ricercato la partecipazione costruttiva delle Organizzazioni sindacali» ha detto il sindaco Messinese. 

«Le lamentele di metodo – continua Messinese – espresse da Cgil, Cisl e Uil, non sono per nulla condivisibili. Data la complessità dell’argomento, ci siamo fatti promotori di tutte le iniziative possibili, coinvolgendo il Mise, la Prefettura la Regione Siciliana in tutti i suoi apparati, il consiglio Comunale e i sindacati nonché, direttamente i lavoratori, che in occasione dell’ultimo consiglio comunale hanno partecipato con l’intensità di chi vive il problema e non di chi se ne fa portavoce distaccato e spesso anche strumentalmente politicizzato».

«Sui contenuti – commenta il sindaco – dell’Accordo di programma, la cui bozza è stata elaborata dalla Giunta comunale, constatiamo che da chi lamenta scarso coinvolgimento, e tra essi parte del sindacato, a oggi non abbiamo ricevuto alcun contributo, neanche su temi importanti, quali le Politiche attive per il lavoro. Argomenti per i quali l’apporto e la competenza del sindacato sarebbero stati sicuramente apprezzabili».

«Per contro – conclude Messinese – rimarchiamo che molti lavoratori, professionisti, e rappresentanti dei lavoratori, come Ugl e Ona, hanno contribuito spontaneamente con informazioni preziose e utili alla compilazione della bozza del documento».

«Rimaniamo, tuttavia, speranzosi che in futuro questa positiva collaborazione possa arrivare da tute le Organizzazioni sindacali».i

Tagged with: