Domani investitura ufficiale del neo sindaco Messinese: “Inizio un cammino importante per la mia città”

Investitura ufficiale del nuovo sindaco Domenico Messinese, domani alle ore 17,00 presso l’aula consiliare del Palazzo di Città. “Inizia un cammino importante per la mia città”, ci ha detto oggi il neo primo cittadino. Eletto con 22 mila voti, Messinese è riuscito a espugnare il lungo dominio del Partito democratico. “Gela è libera”, ieri in un coro unanime si è sollevato non solo  dagli attivisti del Movimento cinque stelle, ma anche dau tanti cittadini che hanno deciso per il cambiamento. “Si è trattato non del consenso verso Domenico Messinese, ma da parte di un’esigenza di chi voleva una politica diversa, un modo diverso di rapportarsi con una politica più vicina alla città”, ha commentato Messinese. Un fiume di Gela ieri subito dopo lo spoglio ha accompagnato il neo sindaco in piazza Umberto I. Quasi una “primavera gelese”, da parte di chi ha voluto dire basta a una politica che ha guardato solo ad una parte della città. “Un’accoglienza fantastica da parte di chi ha mostrato di essere stanco di chi ha gestito in modo subdolo la città”. Ha commentato Messinese. Con lui domani il nuovo consiglio comunale di cui il nuovo sindaco non avrà la maggioranza. Anche in caso di incassare il sostegno degli altri otto (5 eletti con Un’altra Gela di Lucio Greco, 2 Autonomisti, 2 con la lista Reset) avrebbe comunque voti in meno in consiglio comunale. Alle liste che appoggiavano Angelo Fasulo sono andati 16 consiglieri: 7 del Pd, 5 del Megafono, 2 di Gela Città e 2 del Polo Civico Popolare. Finora sei gli assessori nominati da Messinese. Si tratta di Simone Siciliano, Ketty Damante, Pietro Lorefice, Fabrizio Nardo e Francesco Salinitro e Nuccio Di Paola. “Noi siamo una squadra di persone competenti, un gruppo di cui sono il rappresentante. Una squadra ha una forza maggiore del singolo”, ha detto il nuovo sindaco.