Domenico Messinese: la bonifica del territorio è fondamentale

“Gela deve ripartire dal lavoro, senza lavoro non ci sarà nè  dignità e nè futuro”. È questo che è stato dichiarato da Domenico Messinese, candidato a sindaco del Movimento cinque Stelle. In un momento in cui il nostro territorio sta attraversando una grave crisi economica, dovuta alle vicende di Eni, quello che si mette in evidenza e che hanno manifestato anche i due esperti ospiti del convegno “Territori ed economie siciliane al bivio: proposte per scegliere il futuro”, l’economista Maurizio Caserta e il giurista Gaetano Armao, è la mancanza di progettualità a lungo termine che da noi  è mancata. E su questo è pienamente d’accordo il candidato Messinese. ” È sempre mancata la progettualità e  le idee, siamo un paese che è rimasto per molto tempo fermo e immobile che ha avuto un solo riferimento, soffocando ogni altra iniziativa che sarebbe potuta essere interessante. Ci riferiamo al turismo, all’agricoltura innovativa, senza parlare della mancanza di sfruttamento delle nostre risorse naturali in modo sostenibile” ha detto Messinese. Nel programma del partito che verrà presentato in una sorte di agorà con confronto di idee con  tutti i cittadini gelesi, la bonifica del territorio  è un tema fondamentale. Perchè – ha sottolineato Messinese –  darebbe dignità al nostro territorio e prospettive di crescita. Siamo in  un’area industriale che dovrebbe essere trattata in modo corretto, siamo un Sin (sito di interesse nazionale) dal 2000,  una delle zone più inquinate d’Italia, tutti sanno e poco è stato fatto”. Il partito si è prefissato di portare avanti delle proposte accompagnate ad azioni che possono portare a realizzazione concreta. “La programmazione per un territorio è molto lunga, molte delle peculiarità del nostro territorio che sono visite come ostacoli e limiti alla crescita, noi ci siamo resi conto che saranno opportunità,  e lo dimostreremo nel nostro programma”