Don Lino scelto dal Papa come missionario della Misericordia nel mondo

Tra i sacerdoti scelti da Papa Francesco come predicatori e confessori nelle varie città del mondo vi è anche il giovane don Lino di Dio, fondatore della Piccola Casa della Misericordia.

La bolla papale come Missionario della Misericordia è stata consegnata a don Lino ieri sera da mons. Antonino Rivoli a conclusione della solenne Celebrazione di Santa Rita, avvenuta ieri sera in piazza S. Agostino.

Già, in occasione del Giubileo della Misericordia, Papa Francesco aveva nominato circa 1000 sacerdoti, scelti da tutto il mondo, con il mandato di predicare e di assolvere i casi riservati alla Sede Apostolica, terminato con la chiusura del Giubileo straordinario. Don Lino, uno tra questi, nell’Anno della Misericordia è stato invitato in varie diocesi d’Italia e della Polonia, Lituania, Spagna, Francia e Repubblica Ceca.

Terminato l’Anno Giubilare, Papa Francesco ha chiesto ad alcuni sacerdoti di continuare questo ministero come predicatori e confessori nelle varie città del mondo e fra questi è stato confermato don Lino, uno dei sacerdoti più giovani scelti dal Papa anche alla luce del lavoro svolto nel territorio dalla Piccola Casa della Misericordia