“Donare è un dovere”, per gli studenti del Majorana: 8 donazioni e 17 prelievi per Adas

Donare è un Dovere”, e lo hanno pensato anche i  25 i ragazzi dell’Istituto Ettore Majorana, presieduto  da Mirella Di Silvestre,  che questa mattina si sono recati presso il Centro di Raccolta fisso dell’Adas di Gela. In totale  8 le donazioni e 17 i prelievi.  Un bilancio positivo per l’Associazione di donatori. Un’esperienza che l’istituto tecnico per Geometri  Majorana ha ripetuto nel tempo. Infatti da 20 anni  le ultime classi e i maggiorenni compiono questo atto che il professore Vincenzo Gorgone, che ha accompagnato i ragazzi, ha definito “socialmente dovuto”. “Non abbiamo raccolto un invito – ha dichiarato il professore – in quanto donare il sangue è un dovere di tutti i ragazzi,  e i miei studenti sono figli di quella parte di «Gela giusta» di cui tutti abbiamo necessità”. Molto entusiasmo hanno mostrato i ragazzi .  Tra questi Emanuele Giglio ha deciso di donare già al compimento dei suoi 18 anni e anche questa mattina non ha fatto mancare il suo apporto. “Aiutare le persone che hanno bisogno, partecipare ai loro problemi e contribuire al miglioramento delle loro condizioni”, è il pensiero di Paolo Calabrese che ha donato per la prima volta. Tutto lo staff dell’Adas si è impegnato per raggiungere il risultato di oggi.  La responsabile del progetto, Simona Averna e il dottore Gaetano Cassarà, coadiuvati dal gruppo dei volontari, hanno impiegato tutte le loro risorse nel primo di una serie di appuntamenti che coinvolgeranno le scuole superiori presenti sul territorio.

Articoli correlati