Donato crocifisso di 200 anni alla parrocchia San Giacomo Maggiore di Gela

Le famiglie gelesi De Vita e Collura hanno donato alla parrocchia di San giacomo maggiore di Gela un antico crocifisso bronzeo di 200 anni.


Emanuele de Vita,proprietario del crocifisso bronzeo ha chiesto all’amico artigiano falegname di realizzare un supporto ligneo per l’antico crocifisso e ,dopo la lavorazione ,hanno deciso insieme di farne dono ad una chiesa della città .

Il crocifisso dopo essere stato proposto a diverse parrocchie che per motivi diversi non hanno potuto accettare il dono , ha trovato infine la sua collocazione di fianco ad uno degli altari della chiesa in cui viene custodito il Tabernacolo .


L’opera ha vissuto diverse fasi di lavorazione iniziate nel mese di Novembre 2018 e conclusesi a metà Dicembre dello stesso anno impiegando tutto il tempo libero che lartigiano aveva adisposizione la sera dopo aver chiuso la propria attività e nei giorni festivi.
Il supporto è stato ricavato da un unico pezzo di un pregiatissimo legno africano .


Per tutta la lavorazione del supporto ligneo l’artigiano è stato ispirato dal ricordo del collega e amico Emanuele di Dio Tumminelli, venuto a mancare il 15 Maggio 2016 che, per volere del cielo,prestava attivamente servizio proprio presso la parrocchia in cui il Cristo ha trovato la propria casa.