Donne per le donne: le mogli degli ex operai indotto contro la violenza

Tornano in campo le mogli degli ex operai dell’indotto di Gela, ma questa volta non lo fanno solo per chieder lavoro per i loro mariti e per tutti i disoccupati della città, ma per stare vicino a quelle donne che continuano a subire violenza fisica e psichica. Hanno sempre lottato negli ultimi anni per avere una vita dignitosa, quando a casa non entra nemmeno uno stipendio, e continuano a farlo per contrastare ogni sorta di abuso sulle donne. Proprio per l’8 marzo, giornata particolare per le donne, il Comitato delle mogli degli ex operai dell’indotto, assieme alle donne del Movimento Rosa per la Rinascita di Gela e il Comitato Spontaneo delle mogli ex operai dell’ indotto di Gela hanno organizzato un sit-in che si terrà in piazza San Francesco alle ore 9.30 . Sarà un modo per sensibilizzare l’ opinione pubblica dei problemi di donne e uomini di Gela” ha detto la portavoce del Comitato Marisa Bevilacqua. “In silenzio contro il silenzio” le donne saranno accompagnate da 8 cartelloni, contro la violenza di ogni genere.